Costruire una pergola in legno

AccueilGiardino & CasaCasaCostruire una pergola in legno

Ecco la “piccola” pergola che ho costruito e di cui condividerò la costruzione!

costruire la propria pergola in legno

Con il sole che batte sulla nostra casa, era difficile sfruttare appieno la terrazza esposta a sud in estate!

In effetti, installare o meno una terrazza in materiale composito e non poterne godere, è comunque il colmo!

Questo problema dovrebbe essere risolto non appena sarà coperta, cosa che avverrà presto.

Per quanto riguarda la copertura, all’inizio sarà di erica per la qualità dell’ombra che offre.

Alla fine, sarà sostituita da una pianta rampicante, molto probabilmente un traliccio, ma è ancora in fase di studio.

Vi consiglio di leggere l’articolo sulle 19 migliori piante rampicanti per pergola se volete qualche idea!

Bene, tutto questo va bene, ma una pianta deve essere abbastanza resistente da crescere nel mio terreno inospitale…

Se c’è qualche esperto in giro, accetto tutti i consigli.

Fase 1: Fissare i travetti alla parete della casa

Per prima cosa, dobbiamo forare la casa per poter mettere il travetto che sosterrà le traverse in seguito.

Il mio amico ha il trapano sotto il braccio, ecco che vado ad attaccare la facciata…

Naturalmente, non sono andato lì con una pistola, ho prima preso le misure per sapere dove forare, ovviamente.

Non so voi, ma per me tenere un metro a nastro in orizzontale con una mano, appollaiato su una scaletta, e con l’altra mano segnare la misura, beh, mi è difficile…

Quindi, per non strapparmi i capelli, ho creato una piccola sagoma come questa:

costruire la propria pergola in legno

I lati piccoli corrispondono all’altezza tra il sottotetto e i miei fori e sul lato grande ci sono diversi segni che corrispondono alla diversa distanza necessaria tra ogni foro.

Dopo aver misurato e forato, non resta che sigillare con il sigillante chimico.

Per chi non lo sapesse, si tratta di una cartuccia simile a quella del sigillante da inserire in una pistola.

Attenzione però, occorre una pistola speciale per sigillanti chimici, altrimenti si rompe.

È sufficiente inserire nel foro una rete venduta con la cartuccia (solo per le pareti cave, nel calcestruzzo pieno si inserisce direttamente l’asta filettata nel foro), poi si riempie con il prodotto e si posiziona delicatamente l’asta filettata avvitando.

costruire la propria pergola in legno

Si lascia asciugare il tempo indicato sulla confezione ed è soldu….

A seconda dei segni il carico sarà più o meno importante.

Che può passare da 100 kg a una tonnellata!

Quindi leggete bene prima di acquistare.

Parallelamente, ho preparato i travetti.

Un travetto da 6 metri e uno da 4 metri.

Ho tagliato le estremità ad angolo per il lato estetico.

Questo è solo un esempio, è così facile.

Poi faccio i fori corrispondenti alle posizioni delle barre filettate.

Questo richiede un po’ più di tempo, perché devo controllare su ogni asta che la foratura non abbia modificato troppo la misura iniziale e poi trasferire le distanze sul travetto.

È comunque un lavoro ben fatto, ve lo assicuro.

Una volta che tutto è pronto, iniziano i problemi. Doveva succedere un giorno!

Beh, non abbiamo avuto troppe difficoltà a posizionare il travetto da 6 metri.

Solo due fori da arretrare di un pelo, ma nel complesso è andato tutto bene.

Per quello da 4 metri, invece, ci siamo strappati i capelli…

Beh, soprattutto io, perché al mio uomo non sono rimasti molti capelli!

Questo maledetto travetto si è attorcigliato in un’elica tra il momento in cui l’ho ricevuto e quello in cui volevo sbatterlo contro la facciata…

Ho pensato: “Nessun problema, se stringo i bulloni dovrebbe raddrizzarsi bene”.

Errore madornale! Non bisogna mai farlo, il legno è più resistente di qualsiasi altra cosa.

Sapevo che il legno incastrato nel calcestruzzo non andava bene, perché l’espansione del legno fa scoppiare il calcestruzzo, quindi avrei dovuto saperlo bene, ma sono stato ingenuo…

Naturalmente, i sigillanti si sono spaccati in meno tempo di quanto si possa dire.

Per quanto riguarda il travetto, non si è mosso di una virgola.

Ehi, crepa, rifacciamolo.

Da lì, mi sono venute in mente un sacco di idee per uscirne senza troppi danni, tutte più o meno fumose delle altre, tralascio i dettagli.

Alla fine ho deciso di tornare indietro e prendere un travetto nuovo e dritto.

Ho rifatto i buchi e ho messo il travetto sulla facciata.

In meno di un’ora il lavoro era finito.

Onestamente, a volte prendiamo la testa per poco.

costruire la propria pergola in legno

Installazione delle piastre per i pali

Per installare le piastre che riceveranno i pali, stessa lotta.

Sì, sì, è stata una lotta!

Abbiamo dovuto praticare 20 fori del diametro di 18 mm nel calcestruzzo pieno (terrazza) iniziando a passare prima attraverso le piastrelle (l’arenaria è dura, molto dura!).

In breve, con due perforatori, due ore buone di perforazione e non siamo stati con le mani in mano.

Piccolo trucco per memorizzare l’esatta posizione delle piastre sul terreno prima della perforazione, per mettere grande nastro adesivo per segnare un angolo.

In questo modo, se rimuoviamo la piastra la rimettiamo a posto facilmente senza dover prendere nuovamente le misure.

costruire la propria pergola in legno

Anche in questo caso utilizzo un sigillante chimico.

Fare attenzione a posizionare la piastra contemporaneamente alle aste prima che il prodotto faccia presa.

Installazione dei pali della pergola

Prima di tutto ho dovuto accorciare i pali perché la segheria non me li ha fatti come avrebbe dovuto.

Non aveva nemmeno paura!

Se avessi avuto una motosega, avrei avuto meno problemi, ma non ce l’avevo e quindi ho messo alla prova la mia sega circolare.

Leggere  5 modi per appendere un quadro alla parete senza forarlo

Problema, l’altezza massima della lama è di 6 cm e i pali hanno una sezione di 14,5 cm.

Beh, quando non si ha materiale, almeno si ha qualche idea…

Ho tagliato 6 cm su ogni lato del palo e ho rifinito il piccolo quadrato rimasto al centro con la sega a sciabola.

Leggere  5 modi per appendere un quadro alla parete senza forarlo

Non vi nascondo che è meglio essere molto precisi, quindi ci vuole tempo ma ci si arriva.

Potete vedere nella foto che la precisione non è ottimale ma questa parte sarà alta 2,5 m quindi non è grave.

costruire la propria pergola in legno

Poi bisogna fare la scanalatura per incastrare le piastre nei pali.

Quando dico che non ho pazienza, esagero un po’ perché ce ne vuole.

Ci vuole molto tempo per farlo.

Poiché sono sempre molto ben equipaggiato, ci dedico molto tempo.

Ho usato lo stesso metodo usato per accorciare i pali.

Sega circolare su due lati e rifinisco il centro con una sciabola.

Ma non è così facile come sembra, perché la sega a sciabola non è facile da tenere in mano per i lavori di precisione, e il pino è fibroso e difficile da lavorare, e per di più non era completamente asciutto, il che aumenta la difficoltà (beh, è colpa mia).

In breve, ci vuole tempo, ma con un po’ di perseveranza si può vedere la fine.

Dopo di che, i fori per posizionare i bulloni.

Uff, questa è solo felicità.

Un colpo di trapano, poi di fresa in modo che il dado e la testa del bullone siano ben inseriti nel palo, ed è finita.

Un gioco da ragazzi!

Per finire con i pali, devo ancora fare le mortase in cima ai pali dove si inseriranno i travetti.

Questa volta tengo conto dei miei limiti di utensileria.

La profondità delle mortase sarà di 6 cm, poiché utilizzo una sega circolare.

Il metodo è abbastanza semplice: diversi colpi di sega circolare nella stessa direzione e poi qualche colpo di scalpello per rimuovere i pezzi.

Le immagini parlano da sole:

costruire la propria pergola in legno

costruire la propria pergola in legno

costruire la propria pergola in legno

costruire la propria pergola in legno

Nell’ultima si può notare che due pali hanno delle mortase con una forma un po’ contorta.

Questi sono i due pali che formano un angolo perché i 5 pali non sono allineati, la pergola non è rettangolare per adattarsi alla configurazione della casa.

Preparazione dei puntoni

Per i montanti, le viti sono troppo facili 😉 quindi sarà una mortasa e un tenone.

No, sto scherzando, è solo che è più solido e più estetico.

Per realizzare i tenoni, fare una dima aiuta a risparmiare tempo e precisione.

Due grosse tacchette per tenere il pezzo da lavorare, fissare una tacchetta a 45 gradi sulla parte superiore per fungere da guida di taglio per la fresatrice.

Utilizzare la fresatrice in passate successive per rimuovere il materiale su ciascun lato del pezzo e rifinire i bordi con la sega (quella desiderata).

costruire la propria pergola in legno

costruire la propria pergola in legno

Una volta realizzati tutti i tenoni, è necessario realizzare le mortase corrispondenti.

Torniamo quindi ai montanti e ai travetti.

Questi sono i due pezzi che vedete nell’ultima foto.

Qui la fresatrice è ancora in uso.

Dopo aver regolato l’altezza della fresa, ci immergiamo in diverse passate all’interno del rettangolo precedentemente disegnato.

Otteniamo una sorta di ellisse.

Nella foto, i forellini in basso sono stati fatti dalla punta della fresa a tuffo, così si può vedere quante passate ho fatto con la fresa.

costruire la propria pergola in legno

Per rifinire la mortasa in modo che il tenone vi si inserisca, è necessario renderla rettangolare.

A questo scopo è particolarmente indicato lo scalpello per legno.

È molto facile da fare.

Ho impiegato molto meno tempo a fare 14 mortase che a fare le 5 scanalature sui montanti.

costruire la propria pergola in legno

Installazione dei pali della pergola

Da lì, non resta che iniziare ad assemblare.

Dopo aver fissato saldamente le piastre, si posizionano i pali e si imbullonano.

Niente di troppo complicato.

Poi bisogna posizionare i travetti sui montanti mantenendo i puntoni.

Qui le cose si complicano un po’.

Servono almeno due persone per farlo e i tagli devono essere perfetti.

Ovviamente, non è stato il mio caso, ho dovuto fare dei tenoni per far combaciare il tutto, ma alla fine abbiamo ottenuto il risultato sperato.

costruire la propria pergola in legno

Per finire, forare i travetti direttamente in posizione a livello dei pali per posizionare un tassello di legno.

Diametro 20 con un trapano lungo 30 cm, che fa anche le braccia, soprattutto quando il trapano si incastra nelle fibre del pino…

costruire la propria pergola in legno

Controllare regolarmente la verticalità perché si muove molto durante il montaggio.

Installazione delle traverse della pergola

Per quanto riguarda le traverse, per non pensare troppo alle misure ed evitare errori, procedo come segue:

  1. Assemblo la traversa e la posiziono nella sua posizione finale. Fa i muscoli alle braccia perché non è leggera… ma anche alle gambe perché so come salire e scendere dalle scale 😉
  2. Traccio le linee di taglio direttamente sul posto
  3. Abbasso la traversa
  4. Taglio le mortase (sega elettrica e scalpelli per legno sono perfetti per questo).
  5. Rimetto in piedi la traversa per verificare se si adatta. Se sono fortunato, va bene, devo solo avvitarla (una vite in cima a ciascuna estremità), ma a volte ho tagliato troppo poco e ho dovuto tornare giù e rifarla…

costruire la propria pergola in legno

costruire la propria pergola in legno

Non resta che coprirlo… e gustarlo sorseggiando una buona pastaga!

costruire la propria pergola in legno

costruire la propria pergola in legno

Costruire una pergola in legno in video

Infine, vi propongo un video su come costruire una pergola in legno.

Come pulire un tappeto in cocco?

The coir carpet is a natural fiber carpet and also naturally woven. The fibers come from the outer shell of the coconut, which gives a rustic look, it is a very robust material and therefore has a long life, it is not rich in color but its simplicity makes its effect, it gives character to [...]

Come programmare il telecomando di un cancello automatico?

I telecomandi per cancelli sono veri e propri gadget indispensabili nella nostra vita quotidiana. La loro facilità e comodità d'uso, oltre alla massima sicurezza che offrono permettendo di aprire e chiudere i cancelli a...

5 modi per appendere un quadro alla parete senza forarlo

Avete appena acquistato un piccolo quadro senza pretese come quello qui sopra e vorreste appenderlo alla parete, ma ora vi vengono i sudori freddi solo alla vista di un trapano (siete quindi un trapano-fobici)! Quindi...

Stoccaggio: come conservarlo?

Tutti noi abbiamo una stanza in casa che funge da ripostiglio. Vi mettiamo ogni sorta di cianfrusaglie e oggetti che non usiamo quotidianamente, perché pensiamo che potrebbero servirci "in caso di necessità"! Ma a...